RIASSUNTO EUROPEAN KARATE CHAMPIONSHIP MOSCOW 2012

Potrebbe essere lungo: La nostra avventura ormai è finita ma si curamente resterà per sempre viva e chiara nella nostra mente. ripensando a questi 5 giorni passati con la Toscana mi vengono alla mente alcuni flash, un susseguirsi di emozioni inspiegabili a parole, ripenso all’arrivo a Mosca, al venerdì passato completamente in albergo per abituarsi all’orario, alle 5 e 7 fermate della metro per arrivare al palazzetto e poi… E poi l’ emozione di salire su quel tappeto, “accarezzarlo” con i piedi quasi a dire da qui entro a casa mia, che emozione!!! Non ho mai provato gioia più grande di combattere con i miei amici con la mia squadra per la Toscana, questo ci ha dato una marcia in più, però non ci dobbiamo dimenticare che poco prima della grande gioia la Toscana ha pianto la sconfitta con l’Estonia, sembrava finita un’avventura iniziata in modo stupendo con la vittoria su di una squadra turca, terminata subito dopo con un secco 3 a 1 per gli estoni.
Ricordo con orgoglio di aver pianto perché solo in quel momento ho capito quanto tenevo a quel torneo e alla nostra squadra. Quando l’Estonia si è qualificata per la finale ci siamo ripresi abbiamo creduto nel bronzo e lo abbiamo conquistato prima con un tre a 1 con una squadra russa poi con la vittoria con un’altra russa.
Non scorderò mai la tensione lungo quei 10 minuti, la sorte (e gli arbitri) sembravano contro di noi poi quel calcio… l’ho quasi sentito sul mio viso, non sono mai stato più contento nella mia vita di sentirmi un piede in faccia. E così la squadra giovanile kumite si aggiudica il terzo posto con una prestazione che ha confermato il legame inscindibile fra tutte le persone che costituiscono il nostro stupendo mondo che è riuscito a portare in alto il nome della Toscana.
Non so come fare per ringraziare tutti. direte voi:- tutti chi? Io non posso che rispondere: – Tutti. La squadra Toscana per intero chi mi ha permesso di vivere questa avventura,chi ha avuto fiducia in me e nella nostro gruppo.
GRAZIE A TUTTI DI CUORE PER UN’ ESPERIENZA CHE NON SI DIMENTICA!!!

Jacopo Catastini, colonna portante (letteralmente, vista l’altezza) della Dojo Karate Lucca, campione nazionale e medagliato europeo

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Gara Master di Lanciano

E’ andata male ragazzi… Pur in una pool dove poteva succedere di tutto e con fiato nei polmoni per i 3 minuti di gara nonostante i miei 39 anni (ho retto proprio bene)… Esco al primo turno con un giovane atleta di Monterotondo.
Come al solito mi capita un’avversario molto più giovane e di 1 e 90 (ma cosa pretendo in una categoria che va dai 18 ai 40 anni?)… Parto con la tattica del kizami fintato in guardia specchio… sembra funzionare e il mio avversario è in difficoltà… Lui prova gli spostamenti continui con i calcio, io martello sempre in guardia specchio destra prima di kizami destro e poi di mawashi sinistro… Alla fine mi prende il tempo sulla finta e quando penso di essere entrato di kizami, lui è arrivato prima di jaku… Poco male riparto e lo martello di mawashi chudan e poi… A 5 secondi dalla fine il capolavoro:… Dopo un suo attacco di jaku , mentre sta rientrando, mi parte immediato il mawashi jodan DESTRO!!!! Pieno in faccia e per me il destro non esiste perché il 20 anni di gare ho sempre fatto tutto con il sinistro… Purtroppo anziché i 3 punti vedo che si tocca la mascella, chiamano il dottore e a momenti mi squalificano… Ma dico, è una gara internazionale e nei senior è ammesso lo skin touch… Ma niente… Finisce 0 a 1 e non verro ripescato perché l’avversario perderà 0 a 1 in finale di pool arrivando poi terzo (questo per farvi capire che medaglia mi sono mangiato)
Ragazzi avrei voluto dedicarvi la medaglia ma purtroppo niente… Vi dedico quel calcio che non avrei mai pensato di avere e come monito per tutti che non è mai troppo tardi per scoprire nuovi colpi e bisogna come dice Stella aumentare sempre il proprio bagaglio di tecniche… Mi sono divertito ma adesso mi devo allenare meglio perché a Novembre ci saranno i campionati nazionali Senior e… non andrò la per fare una girata!!! Ragazzi chi mi fa da coach????
Alla prossima ishaaaaaa

Riccardo Montini (che stavolta gareggiava)

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

OPEN di TOSCANA Firenze 26 e 27/5

10 tappeti, 8000 posti a sedere, 1200 iscritti, oltre 200 società partecipanti.

Che torneo ragazzi, che palazzetto e che atmosfera quasi da mondiale.

La Dojo Karate Lucca alla fine si piazzerà al 14 posto con 60 punti e nel medagliere al 10 posto con 2 ori, 1 argento, 3 bronzi , 1 quinto posto ed 1 settimo posto.
Un grande risultato considerando il livello internazionale e le energie ormai quasi finite perché a fine stagione. Eppure alcuni atleti nonostante la stanchezza accumulata anche per gli impegni scolastici (ormai siamo al dunque e quindi verifiche come se piovesse) hanno dato il meglio di se stessi tirando fuori il miglior torneo della stagione.
Parlo di Rachele de Leo che nella categoria cadetti WKF 54 kg conquista un bellissimo 3 posto vincendo incontri difficilissimi non con punteggi tennistici ma con carattere, tirando fuori ogni volta la zampata vincente tipica di chi dice “voglio questa vittoria”.
Purtroppo non si ripeterà nella categoria esordienti B 56 kg perdendo al 2 incontro, ma come già avevo detto dopo i campionati nazionali: continua a crederci che il podio arriverà… eccolo!!! E questo vale i punti per la classifica nazionale giovanile.
Altra atleta che ha lasciato tutti a bocca aperta è Lucrezia Fornaciari esordienti A 42 kg .
Pensate che avevamo ridotto il carico di lavoro in allenamento puntando più sulla qualità che sulla quantità perché ormai le energie erano finite… Eppure, della serie quando il gioco si fa duro, le dure iniziano a giocare; tira fuori 4 incontri da campionessa che sembrava più una esordiente B, sfruttando anticipo di uraken e calci di uramawashi ma sempre aspettando le sue avversarie perdendo solo di misura con la piemontese ma eliminando atlete del calibro di Lazio, Liguria e Sicilia. Come ti dico sempre basta crederci e mai arrendersi e questo 12 podio consecutivo è per me il più bello di tutti perché hai saputo ascoltare e hai saputo credere in te stessa brava!
Ma continuando con le rivelazioni del giorno arriviamo a Irene Pasquinelli esordiente A 60 kg e Nicole Zanella esordiente A 68 kg rispettivamente 1 posto e 2 posto… Vincono agevolmente i propri incontri (più sfortunata la finale di Nicole ma c’è da dire che a causa di un malore non era al suo massimo ma ci ha provato ugualmente) dimostrando un continuo miglioramento e grande forma in vista dei prossimi campionati nazionali che le vedranno sicuramente protagoniste.
Purtroppo ho potuto vedere poco i loro incontri e mi dispiace molto di questo ma per questa gara ero in veste di coach dei pre – agonisti (o per meglio dire in veste di baby sitter).
Arriviamo adesso ai maschietti:
Elia Inbimbo e Boris Malik nella difficile categoria esordienti A 50 kg. Entrambi in pool opposte tirano fuori ottimi incontri, Boris perde al secondo ma viene ripescato e arriva fino al 5 posto dimostrando nonostante sia agonista da 6 mesi continui miglioramenti e potenzialità ancora enormi. Elia come al solito sembra avere le bombole d’ossigeno sulle spalle, incontri tiratissimi con continui spostamenti e tempeste di jaku e uramawashi… Perde di misura in semi finale ma sembra avere una forma senza limiti… Ti conosco da tanto tempo ma continui a stupirmi sempre più… spero con tutto il cuore che ad esordiente B sarai sempre così, te lo meriti.
Passiamo adesso ad un’altra atleta che anche se non è salita sul podio ha dimostrato di saper vincere ugualmente: Denise Grassi esordiente A 42 kg. Arriva al 7 posto perdendo contro forti avversarie (come ti dico sempre le potenzialità ci sono ma devi fare ancora molta esperienza) ma dimostrando un cambio di carattere e tu sai di cosa parlo. Un detto giapponese dice: Accetta la sconfitta ed imparerai a vincere… e tu l’hai fatto, in allenamento ti avevo chiesto questo e mi hai ascoltato… Grazie!!.
Non smettere mai di credere in te stessa hai grosse potenzialità, ci vorrà tempo, ci vorrà impegno e fatica, ma se tu ci crederai verranno fuori tutte quante (dicevo queste cose a Jacopo e pensa dove è ora).
E i più grandi? Purtroppo Andrea Diotallevi negli junior 68 kg si ferma al secondo incontro complice il passaggio nella nuova categoria e un forte colpo nel primo incontro… Giacomo Rabassini negli junior 76 kg perde al primo e Sara Gianni nei esordienti B 50 kg stessa sorte ma c’è da dire che era alla sua prima esperienza in campo internazionale.
Chiudiamo con il citare il nostro campione nazionale Jacopo “BIG” Catastini che purtroppo nei cadetti WKF + 70 kg si ferma al primo incontro per giudizio arbitrale parte bene ma gestisce male sbagliando tattica e aspettando troppo un’avversario molto forte ma che con un po’ più d’iniziativa e pressing avresti battuto… Comunque ci sta di sbagliare a fine stagione… ormai hai la testa alla Russia (e spero anche alle russe) e la stanchezza dopo una grande stagione si fa sentire… Non si vede tutti i giorni un atleta con voti molto alti a scuola campione nazionale e convocato ai raduni nello stesso tempo… Inoltre la categoria cadetti WKF adesso è molto equilibrata e ogni incontro diventa alla portata e difficile allo stesso tempo e la differenza la fa la tattica scelta e come ti dico sempre ascolta le semplici regole:

1) non ti fidare, stai sempre pronto
2) scaldati tanto, scaldati bene, scalda la testa
3) imponi la tua distanza, sei un attaccante e non un attendista…
E come diceva il tu babbo “ma che t’ho fatto a fare così lungo da 1,92 se non la sfrutti?”
Ricordati come hai vinto ai nazionali e vincerai ancora.
Jacopo poi vincerà la categoria esordienti B 92 kg chiudendo un torneo storico la la Dojo, un torneo da raccontare un giorno ai nipoti ma sopratutto un torneo che ha visto una grande squadra e parlando di squadra cito nuovamente la squadra di kata che con Daniele Chelini (con la febbre a 38) e Lisa Biondi, si sono cimentati nella loro prima prova di livello nazionale, perdendo sul tappeto in un torneo di oltre 40 partecipanti di livello altissimo, ma vincendo da atleti… mai demoralizzati, sempre sorridenti, sempre ad incitarsi tra loro, sempre in continuo miglioramento… questo è il vero spirito: dare il massimo e divertirsi sempre… siate contenti di ciò che ottenete perché lo avete ottenuto con il cuore… combattere con il cuore, vincere con la testa…
Orgoglioso di tutti voi come sempre, vi saluto e dico alla prossima ishaaaaaaaaaaa!

Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti

Qualificazioni Campionati Italiani Esordienti B Firenze 05/05

1 classificata Rachele Deleo con 3 stupendi incontri 2-0, 8-0, 3-0
GRANDE RACHELE, QUANDO HAI ACCANTO ANDREA A FARE IL TIFO DIVENTI FORTISSIMA!!! UN VERO SCHIACCIASASSI LUCCHESE… ORA CI VUOLE IL PODIO AI NAZIONALI!!!

7 posto per Alessandro Puccetti alla sua prima gara esordienti B FIJLKAM… con due incontri tirati ma persi al giudizio arbitrale… ancora tanta strada da fare ma se ci credi puoi crescere… forza e coraggio e comunque bravo!!!!

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

SUPER GPG DI FIRENZE 29/04 GARA ESORDIENTI A

Dopo poche ore di sonno altri successi con grandi incontri!!!

Elia Inbimbo 2 posto esordienti A 50 kg
Lucrezia Fornaciari 2 posto esordienti A 42 kg
Nicole Zanella 2 posto esordienti A 60 kg
Irene Pasquinelli 3 posto esordienti A 60 kg
Boris Malik 3 posto esordienti A 50 kg
Denise Grassi 5 posto esordienti A 42 kg
Daniele Chelini 7 posto kata maschile
Lisa Biondi 9 posto kata femminile

Incontri molto belli nonostante la stanchezza della gara del giorno prima e le poche ore di sonno. Sicuramente uno dei match più belli è la finale di Lucrezia con la sua amica /avversaria di sempre… incontro tiratissimo con grande tifo ed abbraccio finale tra le due che ha commosso tutti.
Irene e Nicole arrivano in classifica generale (la somma delle 3 gare tra tutte le atlete con tutti i pesi insieme) rispettivamente terza e seconda vincendo la coppa
Denise nonostante i due anni scarsi di Karate si piazza al 6 posto in classifica generale mostrando che ha potenzialità e che il 5 posto di oggi e’ solo per stanchezza e nervi saltati perche sai fare ottimi incontri ed i risultati fino ad oggi parlano da soli… dice un detto giapponese: CREDERCI SEMPRE, ARRENDERSI MAI!!
Elia e Boris arrivano in classifica generale secondo e terzo dimostrando che non è solo la squadra femminile ad essere in forma.
Elia nonostante un combattimenti ad alto ritmo e tirando bene come altre volte cede il titolo dopo due vittorie consegutive ad un forte avversario di Livorno.
C’e’ sempre un atleta piu’ forte e prima o poi lo incontri… è il bello di questo sport… nuove sfide per nuove avventure… ma te puoi farcela… allenati sempre con determinazione e vedrai che ce la fai anche con lui.

Infine il kata… Daniele vince il primo incontro con un JION di potenza e poi perde con il solito avversario di Firenze ma sempre con un bel Kankudai… Lisa subito contro un bravissima avversaria di Siena, perde di misura 2 a 1 con un Jion fatto di “grazia e leggerezza” e finalmente si comincia a vedere l’ espressività… e per poco non vince.
In una scuola come la nostra di Kumite… loro due sono i primi nel kata… ma sono ugualmente grandi… In classifica generale Daniele settimo posto, Lisa nono posto. Non male vero?? CHE POSSO DIRE ANCORA… BRAVI TUTTI E ALLA PROSSIMA ISHAAA!!!

Riccardo Montini

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

Ho avuto un’idea

Mi è venuto in mente che durante il nostro stage a Riccione potremmo fare ogni giorno dei video che raccontino, attraverso tutti noi, ciò che si è fatto quel giorno. Tutto questo per aggiornare chi è a casa o chi segue il nostro sito su quello che sta accadendo all’interno della squadra. Ovviamente questi video prevedono la collaborazione di tutti noi, anche se saranno molto spontanei. Se anche voi approvate quest’idea commentate sia sul sito che su Facebook.

Cargiulo

Pubblicato in Senza categoria | 3 commenti

13 ITALIAN OPEN a Cambiago (MI) 01/04/2012

Altra trasferta e che trasferta!!! La più importante gara a livello europeo valevole per la classifica nazionale giovanile!!! E che stiamo a casa noi? Nooooo! E quindi io, il piccolo Jacopo Catastini, il muscoloso Andrea Diotallevi e la Principessa Rachele De Leo siam partiti il giorno prima di buon mattino con la speranza di una grande gara (senza scherzi ovviamente). I “Pupi” erano di scena la domenica, ma il sabato erano di scena i senior e quindi IO!!!
Nella categoria fino a 84 kg con solo 36 partecipanti con ben 2 nazionali italiani, nazionali dalla svizzera, Belgio, Russia, Francia , Croazia, Ucraina etc etc che sembrava un campionato europeo tutti rigorosamente più alti e sopratutto molti più giovani di me!!! Io con lo spirito di chi si vuol divertite come un bambino e dopo 2 ore di riscaldamento (ad una certa eta’ ci vuole un po’); affronto il mio primo incontro (ed ultimo) contro un atleta svizzero!!! 3 minuti per provarci con un atleta che mi superava in altezza, velocità, fisico!!! Con il Diotallevi all’ angolo (non me ne sono nemmeno accorto dalle botte che volavano) parto e presso. Lo svizzero lavora in linea indietreggiando ma pronto a fregarmi con attacchi rapidi ed improvvisi. Riesco ad evitare i colpi ma vengo preso di jaku su mio tentativo di mawashi fintato.
E’ un’avversario difficile da inquadrare… Ad ogni suo spostamento io perdo 1 metro ogni volta… Intanto il tempo passa e provo il mawashi chudan che arriva in contemporanea con il suo jaku. Il punto è suo e per un capello non ho ribaltato la situazione. L’incontro finisce 2 a 0 con un bel cazzottone sui denti tipo campane di Pasqua… Troppo Alto il livello!!! Non ci saranno ripescaggi perché lo svizzero perderà con l’atleta della nazionale italiana… Il cuore c’è, la passione infinita… Ma il fisico è quello che è!!! Comunque mi sono divertito come un bambino e spero ci saranno altre occasioni e visto che ho intenzione di partecipare ai campionati europei master il prossimo anno, ho bisogno di gare di preparazione… Tutte quelle possibili per poi finalmente andare in pensione come agonista ovviamente!!!
Scusate se ho parlato troppo ma ogni tanto lasciatemi sognare un po’ anche a me!!!
Svegliamoci ora perché il giorno dopo erano di scena i pupi.
Andrea è il primo nei 63 kg cadetti, ed è subito SHOW… Il primo incontro Andrea deve prendere le misure e rischia grosso: 3 ammonizioni per contatto al viso e con Andrea che insiste di pugno!!! Umberto è rosso in viso dagli urli e Andrea zittisce tutti con un kizami valido e passa il turno… E’ tipico di questo ragazzo intestardirsi su di una cosa… Ma in fondo era il suo sistema per prendere le misure e rompere il ghiaccio… Infatti l’incontro dopo metterà 4 kizami di seguito (roba da tiro a segno) e poi cambiare con un jaku per poi chiudere 8 a 0 di calcio. Il terzo incontro sarà una girandola di calci, ma sarà il quarto incontro la vera “chicca” dove si supera e ribalta un 0 a 2 in 3 a 2 all’ultimo secondo tempestando di finte e calci il suo avversario che va in tilt e perde. Fino ad ora avevamo visto un atleta completo: veloce, versatile, intelligente, coraggioso e fiducioso di se fino alla fine… Un incontro si gioca sempre fino alla fine… grande Andrea.
E siamo alla semifinale: di fronte un atleta Croato molto tattico… Incontro tiratissimo che vede finire i tempi regolamentari 1 a 1 (stavolta è stato Andrea a subire il pareggio sullo scadere). Il giudizio arbitrale sarà 3 a 2 per il croato, un giudizio molto dubbio ma che manda Andrea ai ripescaggi ed a giocarsi il 3 posto con un atleta del Portogallo. 4 a 3 per Andrea ed è podio e finalmente il podio nazionale anzi internazionale che merita dopo tanti quinti posti immeritati…

Non ci sono parole per descrivere questo ragazzo… ormai le ho finite!!! Aspetta… Eccola: Fenomeno!!!
Ed ora passiamo al più piccolo: Jacopo cadetti + 70 kg… categoria anche qui numerosa, parte al primo incontro contro un’ atleta Ucraino… E’ dura pensiamo subito!!! Invece il gigante chiude la pratica con un secco 6 a 1… Non ci credo urlo!! Continuiamo a sperare ed intanto arriva il secondo incontro. Jacopo parte bene con un bel kizami e poi una “chicca” anche da lui… Mawashi d’anticipo dalla lunga distanza. Jacopo si distende bene e spinge forte ed è gran calcio!! (quante volte ti ho detto di combattere così eh?) 4 a 0 e avanti così!!!
3 incontro contro un ucraino di nuovo e questo è cattivo!!
Basta con gli incontri di fioretto… con questo ci vuole Jacopo il picchiatore!!! L’ incontro è subito duro, l’ucraino usa schivate, tenta sempre la proiezione e mette in difficoltà uno Jacopo che comunque da tutto quello che ha in corpo!!! Incontro pari deciso alle bandierine… Purtroppo è sconfitta, ma che torneo!!! Che cambiamento che hai fatto pupo ad un passo dai primi posti!!! Un settimo posto che vale oro… Continua a crederci che ci sei!!! Mi hai reso orgoglioso di essere il tuo maestro!!! Grazie.
Infine è di scena la bella Rachele nei 54 kg. Subito al primo incontro la campionessa nazionale con una Rachele non inferiore ma che parte un po’intimorita. Entrambe non riescono a sbloccare il risultato poiché molto attente ed a guardia alta, fino al momento del solito jaku di anticipo su pressing di Rachele. Il solito piccolo sbaglio (stimoli stimoli ma non parti mai… Ti dico sempre così eh?) e finisce 0 a 1 e purtroppo non ci saranno ripescaggi perché perderà contro la Lallo Viola (3 posto agli Europei giovanili)… Peccato e come dico sempre cara Rachele: per me non sei inferiore a nessuno, ma devi avere più fiducia in te, ci devi credere sempre perché il più grosso sbaglio che spesso facciamo noi agonisti, è quello di vedersi sconfitti già un partenza… credi in te ed i risultati quelli importanti arriveranno… Credi in te sempre perché tutti noi lo facciamo e crediamo che tu sei forte e puoi farcela!!!
Questo è tutto, grandi emozioni e tanta gioia per una squadra che cresce giorno dopo giorno, per una squadra sempre più realtà e sempre più valanga lucchese. Alla prossima ishaaaa!

Riccardo Montini

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Mamma mia quante gare! Ce la faremo a commentarle tutte?

Che Domenica ragazzi!!!
Domenica 18/3 siamo partiti in tanti e con tante medaglie siamo tornati.
Ad iniziare sono i 3 “pupi” in trasferta a Bergamo per il secondo trofeo Lombardia.
Andrea Diotallevi vince la sua categoria facendo il “cappotto “a tutti (e non è più inverno) la finale addirittura 10 a 0. Rachele De Leo non è da meno, senza cappotto ma sempre a suon di calci ribaltando addirittura la finale da 0 – 3 a 5 – 3. Bravi ragazzi è proprio il caso di dirlo, siete una coppia d’oro.
Jacopo Catastini invece si accontenta di un argento complice anche una settimana passata più sui libri (come è giusto fare) che in palestra. Comunque dopo un incontro perso alle bandierine e nel momento di difficoltà quando tutto ti tira giù, lui trova la zampata del campione e le gambe vanno su!!! Bravi ragazzi oltre a dimostrare un grande impegno a scuola, siete di esempio per gli altri più piccoli che possono vedere che con l’ impegno tutto e’ possibile.
E a proposito dei più piccoli, in contemporanea a Firenze erano di scena gli esordienti A al completo, alla seconda tappa del Super GPG.
Ad aprire le danze partono Lucrezia Fornaciari e Denise Grassi nei 42 kg ed e’ subito spettacolo. Entrambe vincono gli incontri preliminari ed arrivano alla semifinale contro 2 atlete fiorentine.
Denise pur combattendo benissimo superando se stessa, perde di misura per poi vincere i ripescaggi. Un bel terzo posto anche se con qualche lacrima di tristezza.
Ma se Denise mi aveva lasciato a bocca aperta, Lucrezia mi fa uscire gli occhi dalle orbite (tipo cartoni animati) perché raggiunge la finale combattendo bene per poi superarsi in finale con una sua vecchia amica del pre – agonismo. L’incontro è bellissimo tutto giocato su spostamenti e rapidità con il tifo al massimo da entrambe le parti. Alla fine la spunterà Lucrezia (grazie ad una maggiore resistenza e tattica migliore) ma l’applauso va ad entrambe… Brave ragazze ci avete fatto sognare.
Arriviamo alle 2 veterane femminili: Irene Pasquinelli e Nicole Zanella nei 60 kg.
Se prima nei pesi leggeri era la grazia e velocità a dominare, adesso era la potenza a farla da padrone, quella che fa tremare il palazzetto ma unita alla velocità dei pesi medi.
Risultato incontri da sogno. Battono le loro avversarie e si disputano la finale fino alla fine senza risparmio come due vere amiche e rivali. Alla fine la spunta Nicole e seconda Irene ma per me avete vinto entrambe. Grandi ragazze!!!
A questo punto entrano in scena i maschietti: Elia Inbimbo nei 50 kg e Boris Malik nei 45 kg gridando “non saremo da meno!!!”
Boris parte come sempre come un trattore vincendo i primi 2 incontri ed arrivando in semifinale con una sua vecchia conoscenza già battuta in precedenza.
L’ italo – bosniaco cha ha umiltà da vendere e sa che ogni incontro e’ diverso; parte più tattico questa volta e alza il ritmo. L’ incontro e’ incerto fino alla fine ma bello e purtroppo sarà 2 a 1 per l’altro. Pazienza sarà per la prossima, intanto nei ripescaggi vince schiantando l’ avversario di resistenza ed è un bronzo che vale oro.
Elia che come dico sempre “E’ un genio ribelle fuori di testa come un terrazzino” invece di tenersi caldo dopo 4 ore di attesa; passa il tempo dietro alle ragazze e al cellulare (no che faccia male ma pensa un po’alla gara). Io penso stavolta fai una figuraccia!!! E invece lascia tutti a bocca aperta (è stato un continuo e per fortuna non c’erano mosche o zanzare) e tira fuori 3 incontri da infarto.
Con ritmi altissimi prova di tutto: spostamenti e calci, anticipo jaku, finte multiple gamba e uraken… Addirittura ANTICIPO di maeshi uramawashi da lontano… vittoria meritatissima con una forma ormai invidiabile però… caro Re Leone comportiamoci meglio la prossima volta (parlo fuori dal tappeto) ok?
Chiudono le gare esordienti A lo squadrone kata: Lisa Biondi e Daniele Chelini.
Daniele vince il primo e perde il secondo con una sua vecchia conoscenza… buoni i kata ma il livello in Toscana si sa è alto. In finale per il terzo posto prova il tutto per tutto con il kata empi ma la vittoria va all’altro… Una vittoria un po’dubbia visto lo scarso equilibrio del kata gangaku ma comunque un quinto posto per Daniele che vale un podio… Bravo ragazzo. Intanto Lisa parte nel femminile subito contro Pescia. Un buon jion ma l’altra è di livello superiore… Nei ripescaggi vince con il kata Empi per poi fermarsi al 7 posto complice uno sbaglio nello schema del 4 kata… Comunque un gran bel risultato vista la categoria di oltre 20 atlete. Questi ragazzi veramente mi commuovono ogni volta, sono due ma sembrano uno squadrone perché fanno tutto con grande passione e divertimento senza pensare al risultato e sostenendosi ed incitandosi sempre, alle volte anche solo con uno sguardo. Ad ogni gara migliorano sempre più e non posso che dire: Bravi !!!
Pensate sia finita qui? No!
Perché entrano in scena i pre-agonisti della Dojo Lucca:
5 bambini, 27 fanciulli e 20 ragazzi (gara questa a coppie). Tutti bravi, tutti appassionati e tutti hanno dato il massimo riempiendo me e Gianluca di orgoglio e soddisfazione. E’ una squadra numerosa ed è il futuro della Dojo Lucca… Fategli i complimenti cari agonisti quando li vedete perché io racconto spesso a loro le vostre gesta (come una fiaba) ed il loro sogno e’ diventare forti come voi.
Tornando alla gara, i punteggi sono ottimi, ad ogni gara migliorano e segnalo il terzo posto in combinata di Giulia Stefanini e Leonardo da Prato, il 7 posto di Greta Tarasconi e Denise Zanella, ed il 9 posto di Puria Nabati e Sofia Scarselli (al debutto in questa categoria). Ohhh erano 64 squadre nella categoria ragazzi e più di 300 iscritti in totale !!!!
La Domenica è finita, io e Gianluca siamo esausti ma contenti. Un detto giapponese dice: il valore del maestro si misura con il valore dei propri allievi. Per noi e’ stata una giornata piena di valore, piena di tutte quelle piccole cose che rendono il Karate lo sport più bello del mondo. Grazie ragazzi di tutto!!! Alla prossima gara ishaaaa !!!

Riccardo Montini
Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Commento sul Trofeo Lombardia di Rovato

Rieccoci a parlare di gare e visto l’enorme e caloroso apprezzamento da parte vostra cari allievi, parliamo della gara di domenica passata:

Ancora una volta la squadra Dojo Lucca di Karate ha stravolto le aspettative facendosi conoscere anche fuori regione con ottimi risultati al Trofeo Lombardia di Rovato (Brescia) questo 04/03, ottenendo buoni risultati e finendo al 4 posto come società nella graduatoria finale (più di 20 società presenti).
Il livello, sopratutto per gli esordienti A e B è stato più alto del previsto ma anche i cadetti si sono dovuti impegnare molto.
Negli esordienti A ottima prova di Denise Grassi una delle migliori che con solo 1 anno e mezzo di pratica del Karate, si piazza al 5 posto negli eso A 42 kg (con 4 incontri) dimostrando un buon bagaglio tecnico e perdendo solo per inesperienza e per eccessiva emotività. Buona prova per Lucrezia Fornaciari negli eso A 37 kg con un bel 3 posto in una categoria con ben 2 atlete di podio nazionale. Lucrezia molto emozionata supera le proprie paure e conquista un podio (8 podi consecutivi) che fa ben sperare per il futuro. Grande prova anche per Elia inbimbo 5 posto nei eso A 50 kg che non centra il podio a causa di clamorose sviste arbitrali ma ha mostrato un’ottimo stato di forma tecnico tattico da podio nazionale.
5 posto anche per Boris Malik negli eso A 45 kg. Come sempre da il massimo impegno e solo per inesperienza manca il podio. Continua Così che i risultati arriveranno.
Ottima prova di Irene Pasquinelli che vince agevolmente la categoria 60 kg eso A mostrando un miglioramento sempre continuo e buona prova di Nicole Zanella negli eso A 68 kg con un secondo posto meritato, sconfitta solo dalla vice campionessa nazionale 2011.
Negli esordienti B sconfitti al primo turno Pizzo Francesco, Alessandro Puccetti e Riccardo giusti, tutti eso B 50 kg. I ragazzi hanno dato il massimo in una categoria di alto livello (riccardo ha perso con il campione nazionale) certo sono inesperti ancora ma le potenzialità ci sono e con il duro allenamento e con la passione le cose cambieranno. Il Pizzo va detto merita il premio guerriero con un’incontro sofferto che per 1 secondo non si e’ trasformato in impresa storica. Comunque Francesco ti ringrazio, mi hai talmente emozionato che questo incontro mi servirà come motivo per non arrendermi nelle mie gare.
7 posto per Giacomo Mariani negli eso B 63 kg. Buona prova la sua, continua così!!!
Rachele deleo e Gianni Pedra entrambe 3 posto con ottimi incontri nei 56 e 50 kg eso B. In particolare Rachele che sta mostrando dei miglioramenti impressionanti.
Migliore in campo e va detto: Andrea Diotallevi nei cadetti 61 kg premiato anche come migliore atleta del torneo che con punteggi da brivido (10 a 0) vince la sua categoria e noi ci chiediamo se questo sarà il suo anno per il titolo nazionale visti gli ultimi risultati e la convocazione per gli europei a rappresentative regionali.
Chiude la serata Jacopo Catastini nei cadetti 94 kg con una splendida vittoria segnando con tecniche di braccia, gambe e proiezioni.
Vi dico roba mai vista da parte sua e speriamo che il Pupone abbia capito che in gara si prova di tutto… Finalmente c’e’ il catasto show.
Bravi ragazzi continuate così siete una vera forza pero’ io vi chiedo un’ultimo sforzo: siate più squadra e non solo sul bus ma anche sul tappeto.
Un detto giapponese dice: Una squadra non e’ una squadra se ognuno se ne frega di quello che succede all’altro.
Cosa vuol dire: quando vi scaldate vi scaldate insieme e se le categorie sono divise come domenica, i più grandi si prendono cura dei più piccoli senza discutere. Quando fate il tifo per un compagno che combatte, chiedevi come si sente quello che non può tifare perché sta aspettando davanti ad un’altro tappeti di sapere se viene ripescato o no. Andate da lui o lei e chiedete : hai bisogno?
La risposta sarà no perché sa che chi combatte ha bisogno di tifo ma sarà contento perché sente l’ affetto e la considerazione della squadra.
Se ad un compagno saltano i nervi e piange, fate cerchio attorno e incoraggiatelo tutti insieme. Se un compagno perde incoraggiatelo a fare meglio la prossima volta tutti insieme. Questo vuol dire essere una squadra, sul tappeto e fuori. Io vi invidio sapete… Perché hai miei tempi non c’era… La squadra di Lucca ero io e basta. Ci sono voluti 15 anni per creare ciò che avete visto domenica con un lavoro duro di tante persone quindi non sciupate ma migliorate e fate capire ai nuovi che verranno che la squadra esiste ed e’ sempre più forte e sempre più una divertente, unita , travolgente valanga lucchese.
Alla prossima ishaaa….

Riccardo Montini

P.S. Scusate se la nuova immagine di testata è venuta tagliata… Pur avendo buoni mezzi informatici non sono Mark Zuckerberg

Cargiulo

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Recensione della gara CSEN del 19 febbraio

Prima uscita gara CSEN il 19/2 a Terranova Bracciolini (Arezzo) in scena tutta la squadra agonisti dagli esordienti A ai cadetti con qualche assenza per motivi di studio.
Questa volta commento dalla tribuna poiché non convocato come coach vista la mia gara a Brescia, cancellata poi per poter vedere voi piccoli atleti (la voglia di assistere in tutte le maniere alla vostra gara è stata più forte della mia passione agonistica)… Ma non divaghiamo.
13 atleti presenti all’appello:
Boris Malik, Lucrezia Fornaciari, Denise Grassi, Irene Pasquinelli negli esordienti A; Sara Gianni (ritirata per malessere improvviso), Pedra Gianni, Rachele Deleo, Pizzo Francesco, Davide Linari, Giacomo Mariani, Jacopo Catastini negli esordienti B, Andrea Diotallevi, Giacomo Rabassini nei cadetti.
Gara un po’ diversa dal solito con un livello abbordabile ma strutturata in categorie open per permettere a tutti di combattere… Addirittura Irene ha combattuto come esordiente B, Rachele ha gareggiato anche nei cadetti e Jacopo a gareggiare nei Senior per non parlare del Pizzo che ha gareggiato contro atleti di almeno 10 kg più pesanti se non di più… Comunque il finale sarà di 2 terzi posti, 3 secondi posti e 8 primi posti con tutti gli atleti a medaglia e con la squadra terza classificata come società.
Andiamo alla cronaca:
Le prime a partire sono Lucrezia e Denise nel femminile esordienti A e Boris nel maschile… Categorie Open ovviamente ma risolte bene visto che le bimbe anche se emozionatissime hanno ben combattuto negli incontri preliminari e si sono divertite in finale tra loro. Una finale tranquilla, molto tecnica e tattica ma che entrambe volevano, provandoci fino in fondo. Vince Lucrezia ma alla fine baci e abbracci dimostrando che sul tappeto due amiche diventano avversarie ma poi finita la gara tornano subito amiche più di prima. Boris (per fortuna il più grosso della sua categoria) intanto vince i suoi incontri uno dopo l’altro senza sbagliare e senza riposarsi (4 incontri ma continuava a scaldarsi anche prima di andare sul podio) un vero trattore e se il buongiorno si vede dal mattino questi debuttanti esordienti A si sono svegliati bene. La strada e’ lunga ma continuate così.
Partono le Bimbe esordienti B con Irene spostata in questa categoria per assenza di avversarie ma comunque decisa a provarci con il sollievo che se tocca con il calcio stavolta non sarà ammonizione. Irene, Pedra e Rachele tutte nella stessa categoria. Irene vince bene il primo incontro (calcio al viso) per poi perdere in finale di pool con Rachele… Alla fine e’ un terzo posto che vale oro.
Rachele e’ in stato di grazia da paura… Il punto più veloce e’ stato un calcio in 4 secondi dall’inizio del match (dammi almeno il tempo di accendere la telecamera) calci in quantità industriale considerando che ha combattuto in 2 categorie vincendole entrambe ma per me il suo pregio migliore è stato quello di seguire il riscaldamento delle bimbe più piccole consigliandole come un vero capitano… Brava spero per te che sia un 2012 pieno di soddisfazioni, te le meriti.
Pedra buona gara vince agevolmente i suoi incontri con buone tecniche di pugno e si gioca la finale con Rachele, una finale tra amiche di palestra ma tiratissima fino alla fine… Brave bimbe bella gara. Il piccolo Pizzo intanto debutta negli eso B con avversari più alti e più pesanti (ma per fortuna alla portata) di lui… Dagli spalti urliamo “usa l’ uramawashi che ce la fai !!!” Gli altri spettatori ci guardano increduli “ma non vedete quanto è alto l’altro ci vuole la scala…” ce la fa… Ce la fa diciamo noi e infatti anche se con una partenza lenta vince il primo 3 a 0 e il secondo 6 a 0 (bello il calcio finale eseguito con spostamento rapido laterale e poi uramawashi) un vero Davide contro Golia… grande Pizzo.
Andrea Diotallevi: che dire di questo fenomeno con la cresta… Vince la sua categoria con gli arbitri che non ravvisano molti punti… Poteva finire subito e invece no comunque un buon test in vista delle gare più importanti.
Jacopo si cimenta in un girone all’italiana con 2 senior… Primo incontro un po’ stentato forse anche per la lunga attesa… Perde per un calcio ma si poteva fare di più (non c’e solo il kizami alla Maro show).
Diverso invece il secondo incontro dove si sblocca ed esibisce colpi in spostamento con un’avversario più forte del precedente. Manca il punto per un soffio ma vincerà al giudizio arbitrale. Per differenza punti sarà solo 3 (erano tutti alla pari) un buon test per un’atleta che ancora tarda a trovare l’avvio (riscaldati meglio e scherza meno con i piccini) ma che ha dimostrato coraggio nel confrontarsi con atleti più grandi di lui.
Infine chiudono la serata il duo Gianni e Pinotto ovvero Giacomo e Davide che sempre insieme a scaldarsi per tutto il pomeriggio superano i loro incontri e si presentano in finale come avversari. Tifo tutto per loro si esibiscono in un’incontro a botta e risposta continua. Nessuno dei due prevale e sarà il giudizio arbitrale a dare la vittoria a Giacomo finalmente sul podio dopo tanto tempo negli eso B.
Bravi ragazzi ma sopratutto gran bello spirito di squadra, tifare e preparasi non è facile ma avete fatto vedere una vera e propria ondata lucchese un vero Lucca show.
Bravi continuate così siamo tutti orgogliosi di voi.
Alla prossima ishaaaaa…

Riccardo Montini

 

AGGIORNAMENTO DELL’ULTIMO MINUTO: Scusate, nel recensire la gara di ieri mi sono dimenticato di Giacomo Rabassini. Che errore imperdonabile scusami Raba …..
Anche lui vince la sua gara combattendo 2 incontri con autorità ed esperienza nonostante un periodo di allenamento altalenante per lo studio e malattia. Figuratevi la finale la vince facendo uscire 4 volte il suo avversario dimostrando freddezza ed esperienza… Grande bambi speriamo tu riesca ad allenarti di più ed a far vedere quanto vali nelle prossime gare

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento